Piano score for “Masanobu Fukuoka”

"Masanobu Fukuoka"
testi e musica (c) 2016 Farmboy (Antonio Bonifati)
lyrics and music (c) 2016 Farmboy (Antonio Bonifati)
distribuito con licenza CC BY-NC-SA 4.0
distributed under the CC BY-NC-SA 4.0 license
----------------------------------------------------

PIANO

Notazione scientifica / scientific notation:
https://it.wikipedia.org/wiki/Notazione_dell%27altezza#Notazione_scientifica
https://en.wikipedia.org/wiki/Scientific_pitch_notation

Indicazioni per l'esecuzione al pianoforte, senza spostamenti delle
mani: usare le 4 dita lunghe della mano destra per la melodia (ottava
centrale); mano sinistra e pollice della mano destra per gli accordi
(ottava precedente)

Hints for playing on the piano, without moving hands: use the 4 long
fingers of your right hand for melody (central octave); left hand and
right-hand thumb for chords (previous octave)

Usare la voce XGLite Yamaha (c) numero 306 "Dream" o anche un
pianoforte classico diritto o a coda. Tutti gli accordi vanno
sostenuti fino al prossimo accordo e vanno mosse solo le dita
necessarie per fare le singole note, secondo l'assegnazione fissa
delle dita ai tasti qui sotto. Con altri strumenti che hanno un
sostenuto senza decadimento (es.  l'organo di chiesa) il risultato
stona e bisogna rilasciare gli accordi prima.

Use Yamaha XGLite (c) no. 306 "Dream" or a vertical or gran piano. All
chords must be sustained until the next chord and you must move only
the fingers necessary to make single notes, according to the below
fixed assignment of finger to keys. With other instruments, having a
strong sustain with slow or no decaying (e.g. church organs), release
chords before or the sound will be confused.

Accordi usati / Used chords:

Do+ = Do2 Mi Sol
Re- = Re Fa La oppure/or (meno bello, crea meno contrasto
  / less beautiful, it makes less contrast) Re+ = Re2 Fa# La
La#+ (Sib+) = Re2 Fa La# (1° rivolto / inversion)

La# indica un accordo di due note (diade), non la triade La#+
Re# denotes a 2-note chord (bichord or diad), not the La#+ triad

Tutte le note della melodia sono nell'ottava 3 (centrale) tranne La#
che è nella 2, quindi non indichiamo il numero dopo la nota.
All melody notes are in the central octave (no 3), bar La#, which is
in the 2nd one, so we do not write the number after each note.

L'assegnazione fissa dei tasti alle dita delle mani più conveniente è
questa:
Most convenient fixed way to finger notes with your fingers:

Do Re Mi Fa Sol La La# Do Re Re#
4  3  2  1  0   t  i   m  r  p

notazione / notation:
0..4=pollice..mignolo mano sx/thumb..pinkie of left hand;
mano dx: t=pollice (thumb), i=indice (index), m=medio (middle),
  r=anulare (ring), p=pinkie (mignolo)

---------------------------------------------------

           Re-       Do+
Do  Do  Do Re Do La# Do  Do
Ho  col-ti-va-to la  ter-ra

    Do+                   Do+
La# Do    Do Do Re Do La# Do Do
co- sì... co-me fa la na- tu-ra.

          Re-       Do+
Do Do  Do Re Do La# Do Do
Ho col-ti-va-to la  vi-ta

              Re-
La# Do La# Do Re  Re
co- sì non im-por-ta / si ché non importi

                       La#+
Re         Re# Re   Do La#  La#
se/che_a-  des-so_è fi-ni-  ta / che/se sia finita

           Re-
La# La# Do Re
Ra- gaz-zo mio...

                 Do+
Re   Re# Re  Do  Do  Do
guar-da  que-sto gra-no,

                         Re-
La# Re   Re Re Re# Re Do Re  Re
que-st'u-mi-le fi- lo di pa- glia

    La#                   Do+
La# Re# La# Do Re  Re# Re Do  Do
sa- rà  u-  na ri- vo- lu-zio-ne:

                 La#
La# La# Do   Re  Re# Re#
è   me- glio non fa- re, / meglio non far niente

                 La#
La# La#  Do  La# La# La#
me- glio non sa- pe- re

    La#                      Do+
La# Re# Re# Re# Re  Re# Re   Do  Do
nel mon-do  non c'è pro-prio nul-la

    La#                 Do+
La# Re# Re# Re Re#   Re Do Do
nes-su- na  co-sa_ha va-lo-re / niente che abbia valore

    La#                      Do+
La# Re#  Re# Re# Re Re# Re   Do  Do
e   l'uo-mo  non fa pro-prio nul-la

               Re-                 La#+
Re# La# La# Do Re  Re Re   Re# Re  La#  La#
è   sol la  na-tu- ra quel-la  che cre- a

           Re-
La# La# Do Re  Re
Ra- gaz-za mi- a...

                 La#+
La#  La# Re  La# La#  La#
guar-da  que-sto ri-  so

               Re-       Do+
La# Do   Do Do Re Re# Re Do Do
que-st'e-si-le fi-lo  di pa-glia

    La#                   Do+
La# Re# Re# La# Re Re# Re Do Do
non ve- di? da  sé tut-to cam-bia

             La#
La# Do   Re  Re#  Re#
me- glio far nien-te / non serve far niente

                La#+
Re# Re   Re# Re La# La#
me- glio non sa-pe- re / non serve sapere / che non si può sapere

    La#           Re-        La#+
La# Re#   Re  Re# Re  Re# Do La#  La#
Co- sì_ho col-ti- va- to  la ter- ra / così ho coltivato la vita

    Do+                La#+
La# Do Do Re Re# Re Do La# La#
co- sì ho ca-pi- to la vi- ta / così ho amato la terra

    Do+                    La#
La# Do    Do  Re Re# Re Do Re# Re#
co- sì... nel-la na- tu-ra ve- ra / e così nella natura

            Do+                                La#+
Re# Re  Re# Do  Do               La# Re# Re Do La#
ho  ri- tro-va- to (rallentando) la  fe- li-ci- tà. / ho ritrovato la vera felicità


CONSIDERAZIONI TEORICHE / THEORETICAL CONSIDERATIONS

In che scala è questa canzone? / What scale is this song in?

Sembra utilizzare solo le prime 4 note della scala di La# maggiore:

La# Do Re Re# Fa Sol La La#
   T  T  S   T  T   T  S

It seems to use only the first 4 notes from the A# (major) scale:

A# C D D# F G A A#
  T T S  T T T S

Indeed you could play the song melody using the four last notes,
instead of the first four notes of the scale and it will sound higher
in pitch, but still recognizable. Two chords chosen indeed use notes
from this scale.  Dmin uses D,F,A. A#maj is A#,D,F. But Cmaj uses
C,E,G, with E being out of scale. So this song breaks the rules. I did
not know the rules when I wrote it. As Masanobu Fukuoka said, you
better do not know.  Now that I know I must forget and throw away
all human knowledge, if I want to make more beautiful songs like this.
Because music is something magic, just as nature and you can't know it
with the tools of human reasoning. You can only understand by being
part of it.

Effettivamente si può suonare la melodia usando solo le ultime quattro
note, invece delle prime quattro note della scala e sarà in un
registro più acuto, ma ancora riconoscibile. Due accordi scelti
infatti usano note di questa scala. Re- usa Re,Fa,La. La#+ usa
La#,Re,Fa. Ma Do+ usa Do,Mi,Sol e Mi è fuori scala. Quindi questa
canzone rompe le regole. Quando la scrissi io nemmeno le conoscevo le
regole. Come disse Masanobu Fukuoka, meglio non sapere. Adesso che le
conosco, sento che devo dimenticarle e buttare via tutta la conoscenza
umana, se voglio fare ancora della bella musica come questa. Perché la
musica è qualcosa di magico, proprio come la natura e non si può
conoscere con gli strumenti della ragione umana. Si può solo capire
essendone parte.

If I wanted to use only chords belonging to the scale, I should
replace Cmaj with Fmaj, which I could play inverted as C,F,A for ease
of playing.  I've tried that and the result is less beautiful. For me
this means scales limit my creativity. I believe music theory was
developed by the Church in order to sound different from Jewish music,
and in doing so they discarded a lot of beautiful music for racist
reasons that have nothing to do with the art itself.  The diatonic
scale remained as a tradition till now and people forgot about the
crime perpretated at the expense of the art of music. I may be wrong,
but it looks like if one ignores (or pretends to not know) theory, one
can get more expressive music. 

Se volessi utilizzare solo accordi appartenenti alla scala, dovrei
sostituire Do+ con Fa+, che potrei suonare invertito come Do,Fa,La
per facilità di esecuzione. Ho provato a farlo e il risultato è meno
bello. Per me questo significa che le scale limitano la mia
creatività. Io sono convinto che la teoria musicale è stata inventata
dalla Chiesa allo scopo di suonare in modo differente dalla musica
Giudea, e nel far ciò hanno escluso per motivi di razzismo che non
hanno niente a che fare con l'arte, una gran parte di musica che è
bella. La scala diatonica è rimasta come tradizione sino ad oggi e la
gente ha dimenticato questo crimine perpetrato ai danni dell'arte
della musica. Potrei aver torto, ma sembra proprio che se uno ignora
(o pretende di non sapere) la teoria, egli possa ottenere della musica
maggiormente espressiva.

PS: an interesting think is that I only have one D# followed by a Cmaj
chord at the end of the song. There is only a slight dissonance
between D# and E contained in the following Cmaj chord, which are only
1 semitone apart, because they are played in sequence and not
together. This dissonance is resolved by the last A#maj chord. So,
if dissonances are sometimes used (i.e. see Bernstein), why
do we have to stick to scales that forbid them? It looks like a
contradiction to me. So scales should be a guide, but cannot rule the
way one writes music. 

PS: una cosa interessante è che ho solamente un Re# seguito da un
accordo Do+ verso la fine del brano. C'è solo una leggera dissonanza
tra Re# e Mi contenuto nel seguente accordo Do+, che sono solamente a 1
semitono di distanza, perché vengono suonati in sequenza e non
insieme. Questa dissonanza è risolta dall'ultimo accordi di La#+.
Quindi, se le dissonanze sono usate (vedi ad es. Bernstein), perché
dobbiamo obbedire alle regole delle scale che li vietano? Mi sembra
una contraddizione. Quindi le scale dovrebbero essere una guida, ma
non possono dettare il modo in cui uno scrive la musica.
Advertisements