Come suonare “Chitarrata”

Chitarrata (Salvatore di Giacomo)
music/musica (c) 2016 Farmboy (Antonio Bonifati)
lyrics/testo (c) Salvatore di Giacomo (1860-1934)
distributed under the CC BY-NC-SA 4.0 license
distribuito con licenza CC BY-NC-SA 4.0
------------------------------------------------

"Io sono un principiante. Conosco solo tre accordi
 allegri e tre accordi tristi, ma abbastano."
-- Farmboy

Scala:
do re mi fi so si la ti do
  T  T  T  S  S  S  T  S

Re
    |-----|5fi-3|-----|             |-----|5fi-2|-----|
    |-----|-----|5re-4|             |-----|-----|5re-3|
    |-----|4la-2|-----|             |-----|4la-1|-----|
4re |-----|-----|-----| oppure: 4re |-----|-----|-----|
    |-----|-----|-----|             |-----|-----|-----|
    |-----|-----|-----|             |-----|-----|-----|

Do
5mi |-----|-----|-----|
    |5do-1|-----|-----|
4so |-----|-----|-----|
    |-----|4mi-2|-----|
    |-----|-----|4do-3|
    |-----|-----|-----|

Mi
5mi |-----|-----|-----|
4ti |-----|-----|-----|
    |4si-1|-----|-----|
    |-----|4mi-3|-----|
    |-----|3ti-2|-----|
3mi |-----|-----|-----|

INTRO

5mi |-----|5fi-2|-----|
4ti |-----|-----|5re-3|
    |-----|-----|-----|
    |-----|-----|-----|
    |-----|-----|-----|
    |-----|-----|-----|

Usa l'alternate-picking per fare le note tra gli accordi.
Per l'accordo di Mi di fine prima riga usa solo le quattro corde
inferiori, pur continuando a tenere premute le due superiori:

Re                     Re Mi             Mi
v                      v  v              v
5fi_ fi re la re fi re la mi mi ti so ti mi

Re                        Mi
v                         v
5fi_ fi re la re fi re    mi mi ti so ti mi

Gli accordi marcano il tempo forte del ritmo. Fare attenzione
a farli cadere in corrispondenza di ogni sillaba come segnato.
Tra un accordo e l'altro si trillano le tre corde inferiori,
tipo mandolino, tranne prima di un accordo aggiunto tra le strofe:

Re               Re    Re       Re
v                v     v        v
Chella ca sta chitarra sta sunanno

    Do          Do          Do Do
can-zo-na malin-co-nica nun è;

  Re              Re            Re Re
suspire e chianto nun m'abbrucarranno..,

Do               Do           Do
te può mettere a ssentere, Cuncè..

Do

Mi              Mi              Mi  Mi
Parole dint' 'e llacreme (a)mmi-sca-te,

Re             Re          Re       Re
bella 'mbriana mia, cheste nun so':

Mi                Mi            Mi Mi
nun so' lamiente eterne e dispe-ra-te,

Re                   Re         Re
‘o/ca ssaccio ca lla-miente nun ne vvuò,

Re

A questa strofa si cambia ancora accompagnamento.  Dopo l'accordo si
insiste ripetutamente a fare la nota più acuta dell'accordo e si
termina l'ultima sillaba di ogni verso proprio su questa nota:

Mi            Mi         Mi  Mi
Capace te si' fatta finalmen-te;

Re               Re            Re       Re
te si' ddicisa e mme ll'hê fat-to ddì..

Mi            Mi         Mi  Mi
"Venesse martedì, sicura-men-te..."

Re                    Re               Re
E vvì/obbì cca, so' benuto/vvenuto.. è marte-dì..

Re

In questa strofa bisogna alzare il volume ampliando le pennate tra un
accordo e l'altro. L'ultimo accordo di ogni verso è più forte e lo si
lascia risuonare fino al successivo ad inizio verso.

Re
v ^ v ^ v ^ v   v    v ^ v ^ v v
Sona chitarra ! Sona 'a serena-ta !
Do
v ^ v ^ v ^ v   ^ v  v ^   v v
E a sta fenesta affaccete, Cuncè !
Re
v ^ v ^ v ^ v     v   v ^ v  ^  v v
Guarda che luna ! Guarda che nuttata !
Do
v ^   v  ^ v  ^    v  ^   v  v
E sta canzona mia, dimme..comm'è..?

Infine si ripete ma con un altro giro e sempre con
la nota acuta ripetuta inframmezzata tra gli accordi:

Mi                 Mi          Mi
So-na chi-tar-ra ! So-na 'a serenata !
Re                Re       Re
E a sta fenesta affaccete, Cuncè !
Mi                Mi            Mi
Guarda che luna ! Guarda che nuttata !
                   (rallentando...)
Re            Re          Re Re
E sta canzona mia, dimme..comm'è..?

OUTTRO

Lo stesso dell'INTRO.